20 aprile 2017 – URBEX PAVIA by Marcella Milani

URBEX PAVIA

Viaggio fotografico nelle aree dismesse

Sala comune del Centro Culturale, Viale Matteotti 2/D, BRONI (PV) – Ore 21.00

Urbex, contrazione di Urban Exploration (esplorazione urbana), è un’attività nata negli anni ’60 negli Stati Uniti allo scopo di scoprire i luoghi dimenticati delle nostre città, a pochi passi dai luoghi che ogni giorno fanno da contorno alla nostra vita.

Gli esploratori, veri e propri artisti della notte, scavalcano recinzioni e forzano cancelli per immergersi totalmente in una realtà congelata che porta la mente ai momenti passati quando i luoghi esplorati erano magazzini e industrie, luoghi della vita quotidiana. Un salto, dalla quiete del presente alle sensazioni di fermento e operosità delle fabbriche degli anni passati.

Marcella Milani, esploratrice urbana e fotografa professionista freelance di fama nazionale, presenta il suo lavoro fotografico che ha esplorato, mediante la fotografia in bianco e nero, 16 aree dismesse del territorio di Pavia. La serata vedrà esposte le opere catturate dalle ottiche di Marcella nell’area Necchi, Snia, magazzini Fonderie area ex Neca, Scalo Ferroviario, Idroscalo, Gasometro, Piscina Comunale all’aperto, area artigianale di Via Carcano, Clinica Morelli, Istituto Neurologico Mondino, Arsenale, Caserma Maggiore Rossani, Siad, Repetto & Fontanella, Fabbricati e Magazzini di Porta Cairoli (Caserma di Via Tasso) ed Enel.

L’intento di questa esplorazione è riportare alla luce queste aree e consegnare alla memoria storica un’immagine di questo patrimonio; la speranza è che sia possibile intervenire su queste aree prima che il tempo le trasformi in opere totalmente irrecuperabile. Riportando l’attenzione su questi luoghi attraverso la sensibilizzazione della cittadinanza si può percorrere a piccoli passi la strada della riqualificazione del territorio nella speranza, un giorno, che non si arrivi alla semplice demolizione ma ad un progetto realizzabile di integrazione fra il complesso piano urbanistico e la volontà di favorire la crescita della città.

18/04/2017 – Davide Sbarbada